Paradisi Fiscali Conti Banche e Società Offshore

Informazioni e notizie su Paradisi Fiscali, Conti Offshore, Società Offshore e Strategie di Pianificazione Fiscale Internazionale

Tutto sui Paesi dove si pagano meno tasse nel mondo.
Aprire un'attività, un conto, una fondazione, un trust, un holding e costituire un impresa nei Paradisi Fiscali e Giurisdizioni più attraenti per tassazione, finanziamenti. sviluppo e stabilità economica.


Risultati della ricerca per: iva e tasse in inghilterra

Gibilterra Requisiti per Ottenere lo Status HNWI e Pagare Meno Tasse

Per poter ottenere lo status di regime speciale e quindi ottenere la residenza e limitazione delle tasse a Gibilterra ci sono una serie di condizioni che devono essere soddisfatte.

Non si deve essere stato un residente di Gibilterra nei cinque anni precedenti.

Bisogna avere una proprietà a Gibilterra disponibile per uso esclusivo per almeno sette mesi durante l’anno fiscale.

La proprietà deve soddisfare determinati requisiti minimi e, deve avere un valore di almeno 400.000 euro circa per soddisfare queste condizioni.

Bisogna vivere in nella proprietà a Gibilterra per almeno 30 giorni durante l’anno.

Bisogna avere assicurazione sanitaria privata.

Bisogna avere un reddito sufficiente per sostenere tutta la famiglia.

Non si può fare business a Gibilterra, ma per la maggior parte dei HNWI questo non è un problema.

Si potrebbe, tuttavia, fare ‘telelavoro’ con un’altra società offshore.

Che cosa si ottiene soddisfando tutte queste condizioni?

Principalmente Gibilterra tasserà  solo una percentuale del reddito con un massimo di circa 60.000 euro, quindi qualsiasi reddito al di sopra è esentasse.

Vi è, tuttavia, un importo minimo d’imposta da pagare, che è fissato a circa 17.000 euro.

Inoltre avrete bisogno di ottenere delle referenze da una banca a garantire che il proprio patrimonio netto deve essere in eccesso di circa 2 milioni di sterline.

Da ricordare che a  Gibilterra, un cittadino con lo status di HNWI è anche esente da tasse immobiliari.

Se si desidera applicare per lo status HNWI è necessario presentare una domanda alle autorità di Gibilterra e presentare con pagamento di una tassa di 1.000 sterline, due referenze con una da una banca. (Si noti che ufficialmente il HNWI ora è conosciuto come un individuo ‘Categoria 2′).

Un altro vantaggio dello status HNWI è che solo reddito effettivamente portato o ricevuto a Gibilterra è contato verso il reddito imponibile di 60.000 euro.

Quindi troverete che la maggior parte degli emigranti restringerà il loro flusso di denaro a Gibilterra, affinché il loro reddito imponibile sia molto meno di 60.000 euro.

L’imposta sul reddito è calcolata sulla maggior parte dei tipi di reddito tra cui reddito da trading, proventi da investimenti e reddito da occupazione ed anche se il tasso massimo d’imposta sul reddito ai sensi delle disposizioni di HNWI è il tasso di imposta sul reddito standard del 42%, questo potrebbe ancora essere inferiore dell’imposta che si paghera in molti dei paesi industrializzati, dovuto a una limitazione della quantità di reddito che è tassato.

Gibilterra è popolare con ricchi dell’Inghilterra perché è così britannico e relativamente facile spostarsi dal Regno Unito.

Gibilterra ha un ottimo clima Mediterraneo e il tasso di criminalità è molto basso.

Lo svantaggio è che e’ densamente popolata (meno di sei chilometri quadrati nella zona, ma ha più di 30.000 persone che vi abitano).

Le proprietà di alta qualità sono notoriamente costose.

Questo è dovuto a una combinazione di alta domanda e l’offerta limitata a causa di mancanza di spazio.

Inoltre, se si cerca una villa di lusso e’ facile rimanere delusi.

La maggior parte delle costruzioni sono appartamenti.

Detto questo, c’è una vasta diffusione delle proprietà disponibili.

Appartamenti a Gibilterra di tre camere si possono trovare sui 200.000 euro circa.

Una casa di tre camere da letto in una tenuta gestita con giardino privato e piscina comunale potrebbe costare circa 900.000 euro.

Se non si e’ cittadini inglesi ma si viene da un paese dell’UE, è necessario ottenere un permesso di soggiorno e far vedere che si dispone di un reddito sufficiente per sostenersi.

Se non si viene dall’UE è molto più difficile ottenere un permesso di lavoro.

Come per le aziende, la tassa principale è l’imposta sul reddito, che tradizionalmente è stato fissato al 35%, ad eccezione di alcune società esenti o offshore. 

Tuttavia, Gibilterra ha introdotto un nuovo tasso 0% dell’imposta sulle società per tutte le aziende, ma con ulteriori e tasse speciali sul libro paga e per le aziende di gestione immobiliare. 

Questi cambiamenti sono stati chiesti dalla Commissione UE. 

Le autorità di Gibilterra stanno prendendo la questione alla Corte europea di giustizia, così può richiedere un certo numero di anni prima che questo problema sia risolto.

Gibilterra dispone anche di un regime di Trust ottimo. 

Il Trust creato da non residenti che generano reddito offshore sono esenti da imposta sul reddito di Gibilterra.

Gibilterra ha molto da offrire su molti fronti diversi: le tasse basse (soprattutto se si ottiene lo status HNWI), un clima bello, vicinanza alla maggior parte dei paesi europei, cultura britannica e dei prezzi degli immobili ragionevoli rispetto con alcuni tra i più esclusivi paradisi fiscali.

Paradisi Fiscali:

Società LLP Inglese Vantaggi, Svantaggi e Differenze con LTD

In Inghilterra oltre alla classica società LTD inglese che sarebbe una società a responsabilità linitata quindi comparabile ad una società srl italiana ci sono altre forme societarie di cui una molto interessante introdotta nel 2000.
Sto parlando della società LLP Limited liability Partnership, che inizialmente era stata pensata come una struttura societaria per commercialisti e avvocati.

Ma le società LLP sono utilizzate da qualsiasi attività commerciale che vogliono i vantaggi della responsabilità limitata senza i vincoli e le complicazioni di operare come una società a responsabilità limitata.

Vantaggi e svantaggi della società LLP

Responsabilità limitata e maggior privacy rispetto ad una società LTD
In Inghilterra, se una si voleva una società con responsabilità limitata l’unica scelta era costituire una società LTD con la registrazione presso Companies House e seguente pubblicazione di molte informazioni.

Per quel che riguarda una società LLP, essa non ha informazioni pubblicate e la protezione della responsabilità limitata per i membri di una LLP è lo stesso di una società LTD a responsabilità limitata.

Altre differenze tra società LTD e LLP sono che per costituire una società LTD è necessaria solo una persona ma per costituire una società LLP ne occorono almeno due.

Lo svantaggio maggiore per una società LLP probabilmente è la difficolta di vendere azioni confrontato con una LTD.

Ma ci sono anche vantaggi nelle società LLP come l’aver meno restrizioni delle società LTD per il pagamento dei dividendi ai soci quando ci sono sufficienti profitti accumulati.

Le grandi società a responsabilità limitata e società LLP devono avere un controllo formale, ma in genere solo se il loro fatturato è maggiore di 5,6 milioni di sterline.

Il regime fiscale di una società LLP è abbastanza interessante per i non residenti in Inghilterra.
Infatti, le società LLP vengono tassate in base alla residenza dei soci.
Quindi se si è per caso residente in un paese a bassa tassazione o in un vero e proprio paradiso fiscale si potrebbe anche non pagare nulla.
Altrimenti, se si è residenti in Inghilterra i profitti di una LLP sono tassati con le stesse aliquote di una società LTD a responsabilità limitata.

Aliquote fiscali società LTD e LLP inglese

Tasse anno 2013/2014

Aliquota base 20% da 0 to £32.010

Aliquota alta 40% da £32.011 a £150.000

Un addizionale 45% per profitti oltre i £150.000

Da ricordare che in Inghilterra per le prime 9.440 sterline di stipendio personale non si pagano tasse.

Paradisi Fiscali:

Licenza e Regolamentazione Gioco d’Azzardo Online nel Regno Unito

Con la diffusione del gioco d’azzardo online, molti Paesi in tutto il mondo hanno registrato e concesso una licenza a moltissimi siti di gioco d’azzardo online.
Tra le più popolari giurisdizioni offshore per il gioco d’azzardo online troviamo noti paradisi fiscali come: Kahnawake, Malta, Curacao nelle Antille olandesi, che sono solo alcuni dei paesi in cima alla lista e tra le altre troviamo il Regno Unito.

Il Regno Unito si differenzia dalla maggioranza degli altri paesi per la regolamentazione gioco d’azzardo online, per il semplice fatto che normalmente all’interno del paese dove vengono concesse le licenze per gioco d’azzardo online questo non è consentito, infatti molte licenze di giochi da casinò online e scommesse sportive consento di offrire questi servizi solo offshore.
Invece, nel Regno Unito gioco d’azzardo online è consentito.
Questa impostazione differenzia notevolmente il Regno Unito da le altre giurisdizioni dove i casinò online operano da paesi stranieri e dove sono concesse licenze per il gioco d’azzardo online ma non è consentito all’interno del paese.
In Inghilterra sono consentiti tutti i diversi tipi di attività di gioco d’azzardo online, come poker online, giochi di casinò online e scommesse sportive ma sono regolati dalla Gambling Commission del Regno Unito, che è stata autorizzata con il Gambling Act 2005.

Il Gambling Act 2005 ha inaugurato l’era moderna del gioco nel Regno Unito e uno degli aspetti più significativi di questo atto fu la creazione della UK Gambling Commission, che è ormai diventata autorità di regolamentazione e l’organo di concessione ufficiale delle licenze e non solo per il gioco tradizionale del paese, ma anche per il gioco online.
Sotto questa regolamentazione e controllo c’è anche il gioco d’azzardo da telefoni cellulari, qualcosa che sta diventando sempre più comune con l’introduzione del concetto di mobile casino.

Il successo della Gambling Commission e del Gambling Act 2005 è evidente dal numero di siti web di gioco d’azzardo online nel Regno Unito.

La Commissione di gioco d’azzardo del Regno Unito è stato istituita ai sensi delle disposizioni della UK Gambling Act 2005.
Una delle sfide principali per questa Commissione è stata la regolamentazione del gioco d’azzardo online nel paese.

Il gioco d’azzardo online è vietato in numerosi paesi in tutto il mondo, e pertanto, la decisione del governo britannico di regolamentare il gioco d’azzardo online invece di vietarlo può, a prima vista, sembrare un gesto fuori luogo.
Tuttavia, l’aspetto principale da tenere in considerazione furono i numeri associati al gioco d’azzardo online. Infatti, la regolamentazione del gioco d’azzardo online crea il potenziale di business enorme, qualcosa che si perde totalmente quando lo si vieta.

La Gambling Commission in Inghilterra concede due tipi di licenze: una per il gioco tradizionale e l’altra per il gioco d’azzardo online.
Ci sono alcuni termini e condizioni che vengono accettate insieme con l’accettazione di una licenza della Commissione di gioco d’azzardo del Regno Unito.
Un casinò online che ha una licenza inglese deve rispettare le condizioni di licenza anche normativa e di regole relative al codice di condotta.

Ci sono anche i termini e le condizioni in atto per determinare le tasse che devono essere pagate dai casino online e non.
Questi costi dipendono da molteplici fattori, tra cui il rendimento lordo del gioco d’azzardo e anche dal tipo di gioco d’azzardo che l’azienda offre.
La Commissione definisce anche un certo numero di altri oneri, tra cui il tasso di imposta sulle società, aliquota fiscale gaming, requisiti di sicurezza, durata per i quali la licenza è valida, e molto altro ancora.

Il gioco online è tassato ad un tasso del 15% in Gran Bretagna.

Orientativamente, il costo iniziale da pagare per una licenza per il gioco d;azzardo online in Inghilterra sono di circa 10.000 sterline da pagare alla UK Gambling Commission, poi ci sono tasse annuali di circa 25.000 sterline.

Paradisi Fiscali:

Guernsey e Jersey

Guernsey e Jersey sono  isole incantevoli e fanno parte delle isole del canale e si trovano tra Inghilterra e Francia.

Sono entrambe autogovernate e dipendono dall’Inghilterra, sono famose per il loro status di paradiso fiscale.

Oltre ad non avere alcun plusvalenze fiscale, non c’è alcuna tassa di successione o IVA nelle isole del canale.

La tassa principale che i residenti devono pagare è l’imposta sul reddito, che è fissato a un tasso forfettario del 20%.

Anche se ragionevolmente bassa, se avete reddito notevole ci sono altri paradisi fiscali che possono essere migliori.

I prezzi degli immobili sono abbastanza alti rispetto a molte regioni del Regno Unito ma più ragionevoli di molte altre parti del sud est.

Una villetta a schiera di due camere di solito costa circa 400.000 euro.

È essenziale far notare che è quasi impossibile per la maggior parte delle persone ottenere la residenza permanente a Jersey.

Uno dei principali fattori per la residenza in Jersey è quanto una persona puo’ contribuire in termini di tasse.

Sono considerati soli multimilionari e preferibilmente quelli con reddito di almeno 650.000 euro.

Ci sono anche alcune restrizioni sulla proprietà

Tuttavia, non c’è nulla per impedirti di istituire un Trust off-shore o società sulle isole.

Guernsey e Jersey offrono un regime di società offshore ottimo.

Ci sono diversi tipi di societa’ ed ognuna ha un trattamento fiscale diverso.

Paradisi Fiscali:

Conti di Risparmio Offshore

I conti di risparmio offshore (offshore saving accounts) offrono spesso tassi di interesse più alti.

Se si cerca in giro si trovano conti offshore con tassi che superano il 5,5%.

Se si sta guardando per prendere delle obbligazioni a tasso fisso (fixed rate bonds), si possono ottenere tassi di interesse di circa il 6%.

I fixed rate bonds sono disponibili nelle banche delle Isole del Canale e soggetti alla direttiva europea sul risparmio fiscale.

Da notare, tuttavia, che questi tassi sono tassi di interesse lordi, a differenza degli interessi pagati dalle banche in Inghilterra (UK) o dalle building sociaties, che hanno già il tasso di base fiscale detratto alla fonte.

Naturalmente se non si e’ residente in Inghilterra (UK) non sarebbe un problema, visto che non si sarebbe soggetti al pagamento di tasse nel Regno Unito.

È quindi necessario considerare se ci sarebbe o meno alcuna tassa offshore nel proprio paese di residenza.

Per quanto riguarda la protezione dei beni (Asset Protection) un conto bancario off-shore probabilmente non offre molto visto che qualsiasi tribunale classificherebbe i contanti tenuti in un conto offshore come il nostro.

Quindi se si prende seriamente la protezioni dei beni è necessario create una struttura off-shore, tra cui una società offshore, conto bancario off-shore e probabilmente un trust off-shore.

Anche questa struttura offshore non garantisce che i beni verranno protetti, ma darà almeno una possibilità di difesa, ammesso che la struttura offshore sia stata creata correttamente.

Dove sia possibile la il trust della società holding offhore non dovrebbe avere noi come beneficiari.

Qualsiasi distribuzione dovrebbe essere ai familiari senza ‘storia’ di distribuzioni al soggetto interessato .

Quindi create il trust offshore è essenziale e mostra che l’intera struttura non è una disposizione di facciata, con il patrimonio che viene classificato come proprio.

Se si cerca una struttura offshore Panama è probabilmente una delle migliori opzioni.

Un trust a Panama o fondazione che detiene una società offshore con un conto bancario panamense è una scelta giusta.

 

 

Paradisi Fiscali:

Tassazione Isole Cayman


Le Isole Cayman sono tra i più famosi paradisi fiscali e sono le favorite di Hollywood (questo è dove è stato girato il film di Tom Cruise The Firm ).

Si trova nel Mar dei Caraibi sono un territorio di lingua inglese e dipendente dall’Inghilterra.

Danno l’impressione di essere un grande rifugio dove i ricchi e famosi possono mette al riparo i loro milioni grazie all’esenzione fiscale. 

Ma è vero solo questo?

Beh, le Isole Cayman certamente offrono i tradizionali benefici dei paradisi fiscali, dato che attualmente non hanno:

 Imposta sul reddito o imposta sulle società

 Plusvalenze

 Imposta di successione o altre imposte immobiliari. 

Il governo genera il relativo reddito da imposta di bollo, dei dazi doganali e tasse annuali della società. 

Le spiagge sono magnifiche e si può godere un eccellente standard di vita. 

In realtà i residenti hanno il più alto tenore di vita nei Caraibi. 

Il costo della vita è alta (circa 20% superiore a quello degli Stati Uniti), ma certamente meno delle Bermuda e, come sempre, molto dipende dal tipo di stile di vita che si conduce. 

Da notare che se ci si lavora ci si può aspettare stipendi più alti che in altre destinazioni caraibiche (ad esempio BVI). 

Le case alle Cayman sono piuttosto costose, visto che si trovano in una posizione privilegiata, anche se è possibile avere alcune proprietà sulla spiaggia danneggiate da uragani ed abbattere i prezzi. 

Alcune proprietà sulla spiaggia che vanno da $500.000, che per le Cayman sono a buon mercato! 

A proprietà sulla spiaggia di alta qualità che vanno tra 3 milioni di dollari e 4 milioni di dollari! 

Il fatto che le Isole Cayman sono state colpite da un uragano nel 2004 può agire da deterrente, anche se l’ultima catastrofe naturale principali era nel 1932.

Le Cayman sono note per essere estremamente sicure e mentre c’è qualche piccola criminalità per i reati più gravi la criminalità è praticamente inesistente.

La nomina delle Cayman come uno dei migliori paradisi fiscali del mondo è supportato dal fatto che è il più grande centro bancario off-shore al mondo con oltre 600 banche. 

Le Isole Cayman sono anche sede di alcune grandi imprese.

Ci sono un certo numero di diverse società, che è possibile costituire qui, con regole diverse di formazione. 

Le Caymans forniscono alle società esenti da tasse, Trust e partnership esenti un certificato di 50 anni dell’esenzione fiscale contro qualsiasi futuro onere fiscale da parte delle Isole Cayman. 

Questo è particolarmente popolare visto che fornisce un elemento di sicurezza per qualsiasi investitore.

Le Cayman sono ben note per la loro riservatezza (sempre importante per un paradiso fiscale) e l’atteggiamento prevalente è quello di proteggere la riservatezza ove possibile.

Un potenziale pericolo è l’accordo sullo scambio di informazione (AIE) firmato con gli Stati Uniti. 

Il contratto specifica che le Isole Cayman condivideranno le informazioni con il governo per aiutarlo a rintracciare i criminali finanziari. 

Si applicheranno anche la direttiva UE del risparmio fiscale.

Questo certamente mina la reputazione delle Cayman per la segretezza. 

L’AIE, si applica a condizione che il governo abbia il sospetto che un reato sia stato commesso può richiedere accesso ai conti bancari delle Cayman. 

L’AIE si applica anche alle indagini civili dal 2006.

Le Cayman quindi hanno strappato la loro precedente politica di riservatezza e, date le appropriate circostanze, daranno informazioni sulla proprietà beneficiari delle società offshore e trust dove cittadini o residenti americani sono coinvolti.

Naturalmente questo è di solito solo un problema di un residente (o cittadino) US se non dichiara il suo reddito off-shore per l’US IRS.

Come con la maggior parte dei paradisi fiscali dei Caraibi, se si desidera ottenere la residenza è necessario dimostrare di disporre di sufficienti redditi o contanti per sostenere se stessi e la famiglia. 

Generalmente è anche necessario investire almeno $200.000 in proprietà o in un business.

Dato il suo status di bassa imposizione le Cayman sono spesso utilizzate come una sosta per gli individui ricchi che emigrano negli Stati Uniti. 

In genere si fermano in paradisi fiscali come questo per il trasferimento di beni a società off-shore o Trust prima di diventare U.S. residenti e soggetti a alle loro imposte sul loro reddito mondiale e guadagni in conto capitale.

Le Cayman hanno una serie di vantaggi che hanno contribuito a stabilire la sua reputazione come un centro off-shore, tra cui:

 Eccellente stabilità politica

 Nessun cambio controlli e fondi possono essere spostati liberamente dentro o fuori

 Tradizionalmente ottime leggi sulla privacy (anche se questi sono ora state leggermente erose)

 Vicinanza agli Stati Uniti

 Comunicazioni eccellenti

 Sofisiticati servizi legali, contabilità e servizi bancari

Le società esenti da tassazione delle Cayman sono abbastanza attraenti visto che consentono le azioni al portatore e l’uso degli azionisti del prestanome. 

Questi consentono di mantenere le partecipazioni dalle aziende delle Cayman private. 

I nominee shareholders, in particolare, sono destinati a mascherare il vero proprietario di una società. 

Lo svantaggio è che generalmente vi costerà di più costituire una società offshore IBC alle Cayman che in altre giurisdizioni come Costa Rica, St. Kitts Nevis o Mauritius. 

Il costo di tale società offshore IBC Cayman e’ tra $3.000 e 4.000 $, considerando che un IBC Costa Rica potrebbe essere formata per la metà del costo.

Paradisi Fiscali:

Tassazione Isole Vergini Britanniche (BVI)

Le Isole Vergini britanniche sono tra i più famosi paradisi fiscali del mondo.

Comunque si può essere sorpresi dal fatto che le Isole Vergini Britanniche (BVI) sono nella categoria dei paradisi fiscali a tasse basse invece di quelli a zero tasse.

Nelle Isole Vergini britanniche non c’è nessuna:

• Plusvalenza

• Imposta sul reddito

• Imposta sulle società

• Imposta di successione

• IVA

Le tasse principali sono una tassa sui salari dei dipendenti, imposta di bollo e tasse su proprietà.

Ma se non si ha intenzione di lavorare o vuole sfuggire a plusvalenze o imposte di successione, BVI è un paradiso fiscale molto attraente dove andare.

Il clima nelle Isole Vergini britanniche è generalmente caldo.

È vero e proprio paradiso per gli amanti delle spiaggia con qualche bella proprietà proprio sulla spiaggia disponibile.

Le proprietà sono di buona qualità e generalmente più convenienti rispetto alle Isole Cayman e Bermuda.

Si deve vedere tra i 500.000 dollari e gli 800.000 per un bellissimo residence fronte mare.

Ma prima che si possono acquistare proprietà si deve ottenere il permesso da parte delle autorità BVI (noto come ” Non-Belongers Land Holding License “).

Il costo della vita è alta, ma inferiore alle Bermuda e leggermente meno delle Isole Cayman (molto simile a quello del Regno Unito, in realtà).

Fondamentalmente, la criminalità è molto bassa. le società delle Isole Vergine Britanniche BVI sono molto popolari.

Si sono recentemente sbarazzati di un 15% di imposta sulle società in favore di un’imposta sui salari.

Sotto il nuovo sistema, i datori di lavoro pagano tassa del 6%, mentre le piccole imprese (definite come quelle che impiegano meno di sette persone e con un libro paga di meno di 150.000 $ all’anno) pagano le tasse a un tasso ridotto del 2%.

Così se si utilizza la società off-shore, come una società di investimento offshore o per la ricarica non potrebbe esserci nessuna tassa pagabile nelle Isole Vergini britanniche.

Le Isole Vergini Britanniche BVI utilizzano le stesse regole dell’Inghilterra per decidere se una società è residente nelle BVI o no.

Qualsiasi azienda che è costituita gestita e controllata da lì viene trattata come residente BVI.

Le Isole Vergini Britanniche BVI è una scelta popolare per costituire una società offshore (solitamente International Business Company IBC).

Le società offshore delle Isole Vergini Britanniche IBC hanno una serie di vantaggi tra cui:

• Facile accesso verso le isole dell’ Europa e Nord America.

Telefono, internet e servizi postali sono buone (come ci si aspetterebbe da uno dei principali centri finanziari off-shore).

• La lingua ufficiale è l’inglese.

• Isole Vergini Britanniche tradizionalmente offrono una privacy eccellente come le società offshore IBC in grado di offrire le azioni al portatore in base al quale non è necessario divulgare la proprietà delle aziende a qualsiasi persona nelle BVI.

Le azioni al portatore consentono di mantenere particolari della vostra partecipazione privata visto che la proprietà delle azioni passa semplicemente mediante trasferimento fisico.

Quindi, se si voleva mantenere la proprietà di una particolare società privata, le azioni al portatore (Bear Shares) potrebbero essere l’ideale.

Si noti che BVI stanno apportando modifiche al regime delle azioni al portatore così che il nome del beneficiario effettivo avrebbe bisogno di essere forniti a certi ‘custodi’ come certe istituzioni finanziarie.

Avrebbero, tuttavia garantite riservatezza.

Pertanto mentre ancora vengono consentite le azioni al portatore, la privacy e’ stata un po’ limitata.

In generale, le Isole Vergini Britanniche sono un’ottima base per la costituzione di una società off-shore e il suo uso come un paradiso fiscale per le imprese senza dubbio è in crescita.

Se si cerca di trasferirsi definitivamente alle BVI non ci sono programmi speciali di cittadinanza o residenza.

È possibile ottenere la residenza investendo somme rilevanti nell’economia locale o sposando un locale!

Non c’è nessun investimento minimo stabilito, e questa sarebbe una questione di negoziazione con le autorità delle Isole Vergini Britanniche.

Paradisi Fiscali:

Paradisi Fiscali e Società Offshore

Informazioni sul Uso Legale ai Fini Fiscali delle Società Offshore e Tipi di Paradisi Fiscali in Europa e nel Mondo con Relative Tassazioni dei Paesi a Regime Fiscale Agevolato. Come Aprire una Società Offshore e Risparmiare sulle Tasse in Modo Legale.

paradisi fiscali societa offshore

“Tax Haven” significa riparo dal fisco, e nel linguaggio comune tale espressione viene tradotta spesso come “paradiso fiscale”, forse anche per la confusione tra haven – rifugio e heaven – paradiso.

In realtà ciò che la locuzione identifica è una situazione in cui esistono norme fiscali che consentano ad attività economiche, investimenti, redditi, trasferimenti di beni e diritti, di non attrarre tassazione o di attrarne una comparativamente assai ridotta o di ridurre il carico fiscale complessivo altrimenti gravante sul contribuente.

Quello che si chiamano comunemente in Italia Paradisi Fiscali dove si adottino mezzi come società offshore, trust, fondazioni sono solo mezzi legittimi se propriamente utilizzati di quello che viene chiamata pianificazione fiscale internazionale.

Di seguito si possono trovare informazioni non solo su Paradisi Fiscali come Montecarlo, Isola di Man, Lussemburgo, Principato del Liechtenstein, Andorra solo per citare alcuni dei paradisi fiscali piu’ popolari in Europa utilizzati per aprire società offshore e conti correnti ma anche si prendono in considerazioni paesi non europei i quali offrono molto a coloro che vogliono proteggere i propri beni con Trust e fondazioni o aprire una qualsiasi attività offshore conveniente per il proprio business utilizzando i vantaggi di paradisi fiscali come Panama, Belize, Hong Kong o dei paesi con regime fiscale piu favorevole in Europa come Irlanda, Cipro, Malta, Inghilterra, Svizzera, Isole Canarie e ovviamente paradisi fiscali come vengo intesi da molti quelli in cui non si pagano tasse o dove le imposte sono solo marginali come le Isole Cayman, Bermuda, Isole Vergini Britanniche e molti altri.

Aprire società offshore o conti correnti cifrati o anonimi hanno varie motivazioni anche se a volte vengono visti come mezzi per perseguire fini illegali non sempre e’ cosi, visto che molti Paesi offrono queste opportunità e naturalmente fatto nel modo giusto utilizzo di paradisi fiscali o paesi a tassazione agevolata e’ totalmente legale.

Normale e’ l’utilizzo di società offshore ai fini di una pianificazione fiscale internazionale per poter risparmiare sulla tassazione. Sono infatti, molte le multinazionali che utilizzano i regimi fiscali piu’ favorevoli ai propri affari per costituire una rete spesso complessa di società, trust, fondazioni e holding proprio per minimizzare le imposte e tutto in modo legale, visto che usufruiscono delle leggi messe a disposizione da diversi Paesi europei e non.

Alcune di queste multinazionali sono abbastanza famose per citarne un paio: Google e Apple ma quasi tutte utilizzano una pianificazione fiscale che comprende molti paradisi fiscali o nazioni a regime fiscale agevolato.

Paradisi Fiscali:

Articoli Paradisi Fiscali

Paradisi Fiscali, Conti Correnti e Società Offshore

Dove Costituire una Società Holding

Vantaggi di Costituire una società holding in Danimarca Tra i migliori posti dove costituire una società holding c’è la Danimarca che tra i suoi vantaggi ha il fatto di essere parte dell’Unione europea e quindi soggetta alla direttiva società madri e filiali dell’Unione Europea. Quindi, le Holding danesi che controllano almeno il 25% delle azioni […]

San Marino Non è più un Paradiso Fiscale Rimosso dalla Black List dall’Italia

San Marino non è più un paradiso fiscale, infatti, tramite un decreto è stato tolto dalla black list italiana cioè la lista nera dei paesi che Italia considera paradisi fiscali. Il Ministero dell’economia e delle finanze ha reso noto che il governo italiano aveva riconosciuto la volontà di San Marino di essere rimosso dalla lista […]

Usare una Società Offshore come Prestanome per Proteggere la Privacy

Usare una società offshore per proteggere la propria privacy o per ri-fatturazione è uno degli usi comuni per le società offshore. Interporre, una società offshore come prestanome non è veramente in sé un’opzione di risparmio fiscale, anche se i benefici sulla privacy significherebbe che si potrebbe essere usata insieme con altre strutture di pianificazione fiscale. […]

Società Holding Svizzera Tassazione e Vantaggi

Quando si cerca di costituire società offshore in paesi esenti da tasse, è importante considerare se la giurisdizione delle società holding ha disposizioni particolari applicabili ai dividendi dei paradisi fiscali. Tra le migliori giurisdizioni in tal senso è da tener presente per costituire un holding la Svizzera. Le società svizzere sono tassate sul loro reddito […]

I Migliori Paradisi Fiscali Raccolgono più Investimenti di Brasile e India

A chi pensasse che ormai i paradisi fiscali fossero verso la fine potrebbe ricredersi presto. Infatti, secondo le Nazioni Unite il solo paradiso fiscale delle Isole Vergini britanniche ha ottenuto più investimenti esteri lo scorso anno delle economie emergenti più forti del momento come Brasile e India. Le Isole Vergini britanniche sono un arcipelago dei […]