Investimenti

Investimenti Classici più Sicuri: Guida Rapida

Investimenti Classici più Sicuri: Guida Rapida
5 (100%) 1 vote

Guida rapida agli investimenti più classici e sicuri.

Ogni investitore ha una grande varietà di opzioni di investimento e di strategie da poter scegliere, ma la migliore scelta per noi dipende dalla nostra tolleranza al rischio, dalle nostre preferenze in termini di investimento e da quali sono gli obiettivi finanziari.

Ci sono, infatti, alcune strategie adatte un po’ a tutti gli investitori mentre ci sono delle altre che richiedono una certa abilità e dimestichezza, proprie dell’investitore più esperto.

Ci sono diversi modi di investire in modo sicuro il proprio denaro, e diversi campi.

Vitalizi

Uno degli investimenti da prendere in considerazione sono i vitalizi.

Per vitalizio si intende un investimento che garantisce una sorta di rimborso, ad esempio investire una determinata quantità di denaro in un investimento che promette che riceverai il tuo investimento indietro, maggiorato con gli interessi, dopo (o sopra) un certo periodo di tempo.

Ciò che dà garanzia di rimborso è la rendita dovuta dalla compagnia di assicurazione, e la natura della garanzia cambia in base al tipo di vitalizio sottoscritto.

Va a questo aggiunto che più la compagnia di assicurazione è affidabile e forte e più la garanzia dell’investimento è alta.

Azioni

Un altro dei modi in cui si può investire in modo un po’ meno sicuro i propri risparmi sono le azioni, infatti con esse si acquista parte delle proprietà in una società (o la società stessa).

Quindi se la società genera profitto, anche noi ne trarremo i nostri guadagni.
Solitamente, coloro che decidono di investire in azioni e le mantengono per un periodo lungo, scelgono di ricollocare il capitale investito cosi come cambiano le esigenze finanziarie, o vendendo al di sotto delle aspettative e così via.

Investire in obbligazioni

Le obbligazioni assicurano prevedibilità e stabilità, molto in più rispetto a tutti gli altri investimenti.
Per spiegare di cosa parliamo possiamo dire che se si acquistano delle obbligazioni altro non si sta facendo che prestare dei soldi a questa azienda (pubblica o privata) con la promessa di rimborso percentuale annuo preciso.
In breve possiamo dire che per raccogliere fondi, le aziende sia pubbliche che private (ad esempio le agenzie governative o aziende) mettono in vendita sul mercato delle obbligazioni.

Bisogna dire che anche ci sono alcune aziende che sono più affidabili di altre (ad esempio è ben difficile che un governo dichiari bancarotta e quindi non adempie i suoi obblighi finanziari).

Investire in titoli di stato

rappresenta uno degli investimenti più sicuri.
Ovviamente, uno Stato potrebbe in teoria fallire e quindi si potrebbe perdere l’investimento ma sarebbe lo stesso se si investe in immobili, se lo Stato prescelto fallisse probabilmente si rischierebbe di perdere anche l’investimento ma sono comunque evenienze remote ed investire in titoli di stato e’ sicuramente uno degli investimenti con minor rischio che si possano fare.
In Italia i titoli di stato sono emessi dal Dipartimento del Tesoro, infatti il Ministero dell’economia e delle finanze emette cinque diversi tipi di titoli di stato che si rivolgono sia ai singoli investitori e ad investitori istituzionali.

Normalmente, le aziende e le singole famiglie detengono circa il 20% dei titoli di stato italiani.
Le aliquote fiscali sui titoli di stato per gli italiani sono del 12,50%, ma gli stranieri possono essere esentati da questa tassa.

Investire in Bot – Buoni Ordinari del Tesoro

Il singolo investitore che voglia investire una piccola somma può investire in obbligazioni a breve termine, chiamati, BOT (Buoni Ordinari del Tesoro).
I BOT o buoni ordinari del tesoro sono obbligazioni con scadenze che vanno fino a 365 giorni.
Le scadenze per i BOT sono espressi in giorni e sono di tre, sei e dodici mesi.
Il taglio minimo dei BOT è 1000 Euro.
Queste obbligazioni sono vendute con sconto, con una tassa per i singoli investitori applicata al momento dell’acquisto.
Questo tipo di obbligazioni sono chiamate a zero coupon, che significa che non c’è nessun pagamento di cedola di interesse

Investire in CTZ – Certificato del Tesoro Zero Coupon

I CTZ, come i BOT, sono obbligazioni zero coupon (senza cedola) e sono popolari tra gli investitori perché permettono di investire i propri risparmi, senza richiedere un esborso significativo.
I CTZ hanno una scadenza di 24 mesi e sono emessi con uno sconto visto che non pagano interessi.
Hanno un taglio minimo di 1000 euro.

Investire in BTP – Buoni del Tesoro Poliennali

I BTP sono obbligazioni del tesoro e vengono emessi con scadenze di tre, cinque, dieci, quindici e trenta anni.
I BTP sono obbligazioni con diritto ad una cedola di interesse semestrale con capitale rimborsato alla scadenza.
I BTP hanno una denominazione minima di 1000 Euro.

Investire in BTP Euro i – BTP indicizzati

I BTP indicizzati all’inflazione della zona Euro sono chiamati BTP Euro i note.
Questi BTP sono emessi a scadenze di cinque, dieci, quindici e trenta anni.

I BTP indicizzati forniscono agli investitori un ritorno costante in termini reali, in termini di potere d’acquisto, fornendo protezione contro l’aumento dell’inflazione nella zona Euro.
Gli investitori possono comprare o vendere BTP Euro i note sul MOT (Mercato Telematico delle Obbligazioni e dei Titoli di Stato), o mercato regolamentato per gli investitori al dettaglio, per un importo minimo di 1000 euro.

Investire in CCT Certificati di Credito del Tesoro

I CCT sono titoli di stato a medio lungo termine e sono adatti agli investitori che vogliono obbligazioni a interesse a tasso variabile, seguendo i tassi di mercato.
I CCT o certificati del tesoro hanno una scadenza di 7 anni.
Gli interessi sui CCT sono pagati con cedole annuali semi indicizzati al rendimento dei BOT a 6 mesi.
La differenza tra valore nominale e il prezzo di emissione rappresenta il rendimento.

Investire in Fondi comuni

Quando si decide di investire in fondi comuni di investimento, si sa già che si è in presenza di molte opzioni di scelta, ognuno di essi rappresenta un insieme diverso di titoli.

Cosa sono i fondi comuni di investimento?

Per Fondi Comuni di investimento, non è altro che una società di investimento.
Diversi soggetti investono il proprio denaro versandolo in quella particolare forma di società, vi è un manager di investimento che a nome di tutti gli investitori acquista dei titoli che possono essere di diversi tipi come azioni, obbligazioni o entrambi.

Investire in Exchange Traded Fund (ETF)

Si può investire anche scegliendo di investire in Exchange traded funds.

Quando si parla di exchange traded fund (ETF) si intende sostanzialmente un incrocio tra un fondo comune di investimento e le azioni.
Uno dei punti di forza di questo tipo di investimento è dato del modo in cui sono strutturati, che fanno si che le tasse dovute su di essi sono minime indipendentemente dal reddito generato.
Inoltre, le spese di gestione annue sono bassissime, il totale di esse per un ETF medio è inferiore allo 0,3 per cento mentre per quelli più ampi non superano lo 0,08 % annuo.

Gli investimenti ad alto rendimento non sono molto diversi rispetto agli investimenti tradizionali, infatti si tratta di investire i propri risparmi in obbligazioni a breve termine o a lungo termine, azioni, fondi comuni o ETF e prendere tutte le decisioni che un investitore medio prende.
Le uniche differenze sono l’esposizione al rischio, di solito alta, e la quantità di capitale in gioco che di solito e’ una grande quantità.
Gli altri investimenti a grandi profitti sono completamente diversi.
Cerchiamo qui di spiegare ed elencare i veicoli di investimento di fascia alta non tradizionali.

Investire nei mercati emergenti

Una stima mondiale riferisce che circa il 40% della ricchezza globale è racchiusa nei paesi che stanno emergendo dalla povertà e sui mercati finanziari e commerciali di tutto il mondo.

I mercati dei paesi emergenti rappresentano oggi le maggiori opportunità di crescita, infatti i Paesi in via di sviluppo registrano una crescita più alta in termini di velocità rispetto ai paesi sviluppati.

In questo modo una crescita più rapida può dare profitti più elevati di quanto possono offrire gli investimenti simili nei mercati consolidati come l’Europa occidentale, l’America del Nord, Giappone e Australia.

Investire in materie prime

Chiariamo prima di tutto che per materie prime si intendono le materie prime che gli esseri umani utilizzano per creare un mondo vivibile, come le fonti di energia, i prodotti agricoli e minerali, che altro non sono le componenti essenziali dell’economia globale.

I mercati delle materie prime sono molto grandi e sono una vera e propria sfida per gli investitori, ma ovviamente anche una grande opportunità per gli investitori più esperti.

Si è di solito erroneamente portati ad equiparare le materie prime esclusivamente con i mercati di futures.
Ovviamente, i due mercati sono strettamente legati tra loro: i mercati di futures offrono agli utenti commerciali una sorta di copertura contro i rischi di variazioni dei prezzi delle materie prime e un mezzo per gli investitori e gli operatori di trarre profitto da questo rischio. Bisogna aggiungere che anche i mercati azionari sono profondamente coinvolti nel mercato delle materie prime, in quanto rappresentano un alto numero di veicoli di investimento, come i MLP o i ETF e fondi comuni di investimento delle materie prime.

Investire in opzioni e futures

Anche se per natura si tratta di strumenti finanziari complessi, futures e opzioni forniscono una leva finanziaria e opportunità di gestione del rischio che gli strumenti finanziari medi non possono offrire.

Se si e’ in grado di sfruttare la potenza di questi strumenti, è possibile aumentare notevolmente la vostra leva e le vostre prestazioni nei mercati.

Investire in commercio di valuta estera (Forex Trading)

Si parla di commercio di valuta estera, meglio conosciuto come forex trading, quando si è coinvolti in commercio speculare sul valore di una valuta rispetto a un’altra.

In altre parole si compra una moneta allo stesso modo in cui si acquista qualsiasi altra garanzia finanziaria, nella speranza che possa dare un ritorno redditizio.
Ma il valore della sicurezza dell’investimento è particolarmente instabile poiché sono numerosi i fattori che influenzano il valore di una moneta e il lasso di tempo straordinariamente breve in cui questi valori possono cambiare. Tuttavia, se si è un trader attivo alla ricerca di alternative alle azioni o futures, il mercato del forex è difficile da battere.

Investire in Trading di valute estere può rappresentare un’opportunità stimolante oltre che potenzialmente redditizio per quei investitori esperti e soprattutto qualificati. La natura leveraged del forex trading significa che qualsiasi movimento di mercato porta una conseguenza, un effetto proporzionale sui fondi depositati, questo ovviamente può funzionare sia a proprio vantaggio ma anche a proprio svantaggio.

Investire in Hedge fund

Gli investitori in hedge fund sono gruppi di privati che sono alla ricerca di rendimenti molto alti attraverso strategie multiple e che presentano poca regolamentazione rispetto agli altri strumenti finanziari.
Si pensi che attraverso i fondi speculativi, è possibile ricavare alti rendimenti per il proprio portafoglio completamente al netto, il contro di questo tipo di investimento è dato dall’alto rischio a cui vanno incontro.
A causa di ciò ed ai criteri di investimento gli hedge fund non sono accessibili a tutti i tipi di investitori .

Come investire in diamanti

I diamanti sono uno di quegli investimenti che nel corso degli ultimi anni hanno dato ottime rendite conservando il loro valore anche in un periodo di economia incerta.

Da considerare comunque che il commercio di diamanti è un mercato non regolamentato e difficile da per molti investitori privati inoltre il prezzo del taglio dei diamanti è controllato da pochi.
Ci sono comunque tre modi principali per gli investitori di comprare diamanti:
Primo, investire direttamente in diamanti quindi comprare le gemme tenerle e poi venderle quando desiderato.

Seconda opzione, si possono acquistare azioni di società per l’estrazione di diamanti.
Terzo, si può investire in fondi di diamanti.

Investire fisicamente in diamanti

Comprare diamanti fisicamente è una delle scelte più popolari di investimento specialmente incastonati in gioielli con la possibilità di indossarli occasionalmente.

Ma dove comprare fisicamente diamanti?

Certo non da un gioielliere perché si corre il rischio di pagare più del dovuto se non si è esperti nella valutazione meglio da un commerciante specializzato in diamanti con certificazione di autenticità.
Infatti, investire in diamanti non è facile perché il valore varia in base a molti fattori come purezza, taglio, forma, colore e grandezza.
Un altro problema oltre alla valutazione dell’investimento in diamanti è avere un luogo dove tenerli.
Importante avere un’assicurazione sul valore investito.
Comunque, online si possono trovare molte opportunità di comprare direttamente diamanti basta solo fare qualche ricerca.

Investire in fondi di diamanti

Investire in diamanti tramite appositi fondi può essere una buona scelta anche se molte entità finanziarie solitamente preferiscono dare maggior risalto a fondi di investimento in oro e petrolio rilegando i fondi in diamanti e pietre preziose in secondo piano.

Molti fondi di investimento tendono a diversificare non esponendo l’investitore al solo rischio di un’investimento in diamanti ma coinvolgendolo in investimenti in oro o altre materie prime.

Investire in società di estrazione di diamanti

Investire in azioni di società di estrazione può essere molto lucrativo ma anche rischioso se si investe in piccole società visto che il mercato è quasi totalmente controllato da pochissimi ma è un opportunità da non trascurare.

Investire in oro

Gli investitori più esperti sono consapevoli dell’importanza dell’investire nell’oro per avere un portafoglio diversificato.

Ma oltre che a dare una diversificazione dell’investimento, l’oro è famoso tra gli investitori per essere un rifugio sicuro, un investimento che è al riparo da ogni crisi economica.

Infatti la storia insegna che investire in oro è una scelta perfetta e senza tempo, dimostrando negli anni di poter conservare con successo la ricchezza, ma anche di poter ottenere una crescita dei prezzi superiore alle altre forme di investimento.

Dovuta all’instabilità economica la domanda di investimenti in oro e’ aumentata moltissimo negli ultimi anni e non solo in Italia ma anche in Svizzera, Germania, Regno Unito ma anche India e Cina.
Forse questo e’ proprio il momento migliore per investire in oro.

Ma meglio comprare oro fisico tramite lingotti e monete o acquistare certificati?

Ovviamente, investire in lingotti d’oro fisico o in monete d’oro fornisce non solo un controllo maggiore ma anche vi da un’assicurazione contro qualsiasi crisi finanziaria.

Quindi è indiscutibile il fatto di privilegiare un investimento in oro fisico.

Se si vuole acquistare lingotti e monete d’oro bisogna cercare un buon venditore come accade per ogni acquisto e volendo si può iniziare nel cercarlo su internet.

Conviene ancora investire in oro?

Certo, anche i memo attenti si sono accorti che il prezzo anche al grammo ultimamente è calato molto.

Il motivo può essere probabilmente il miglioramento economico che si sta avendo già in altre nazioni prima fra tutte gli Stati Uniti.

Infatti, l’oro visto da sempre come un bene rifugio, viene specialmente acquistato nei periodi di crisi ed incertezza finanziaria ed una ripresa economica non farebbe altro che diminuirne la domanda e quindi il prezzo.

La Federal Reserve, la banca centrale americana in questi anni con i suoi investimenti ha sostenuto il prezzo dell’oro ma una decisione di non investire ulteriormente, visto che non è più richiesto dallo stato di salute dell’economia in America.

Molte banche centrali hanno comunque ingenti depositi di oro che dovrebbe consentire al prezzo di assestarsi nel lungo periodo.

Stai Sempre Aggiornato!

Inscriviti ora e riceverai un email ogni volta che pubblichiamo nuovo contenuto.

Non faremo mai Spam. Puoi annullare la sottoscrizione in ogni momento.

Altri Articoli
Come Comprare un Immobile a Malta Come è il processo di acquisto di una proprietà a Malta? I cittadini dell’Unione Europea possono acquistare un immobile a Malta o Gozo, anche se ...
Le Isole Cook Tasse e Residenza Le Isole Cook sono uno dei paradisi fiscali meno conosciuti. Le Isole Cook sono geograficamente isolate, e si trovano a metà strada tra Nuova Zelan...
Aprire un Conto Corrente Offshore I conti corrente bancari off-shore hanno indubbiamente delle utilità e vengono usati in diversi modi. Le quattro ragioni principali perché le perso...
Dove Costituire un Trust Dove è il posto migliore per costituire un trust Offshore? Questa è una domanda molto comune che ci si fa quando si è presa la decisione di creare un...
Società Offhore a Celle Protette o Segregate Negli ultimi anni è stata ideata una nuova forma di società in un certo numero di giurisdizioni offshore. In paesi come Seychelles, Bermuda e le isol...
Società Holding Danimarca La Danimarca è generalmente nota come uno dei paesi più costosi del mondo ma offre molti vantaggi fiscali per i non residenti. La strategia più popol...
Isola di Labuan Paradiso Fiscale Emergente Pochi conoscono il paradiso fiscale di Labuan, che è una piccola isola malese nel Mar Cinese meridionale dove dal 1990 il governo malese lo ha impost...
Tassazione a Hong Kong e Relativi Vantaggi e Svantaggi Hong Kong è uno dei paradisi fiscali più famosi nel mondo. Non è un paradiso fiscale dove si pagano zero tasse, ma ha un sistema molto semplice che...
Dove Sono i Paradisi Fiscali   I paradisi fiscali sono centri finanziari che attraggono risorse dall'estero grazie alla loro politica di esenzione o riduzione di tasse o a...
Tassazione Società Offshore Marocco e Free Tax Zone Le società offshore o società non residenti sono quelle che non sono costituite in Marocco e sono gestite fuori dal Marocco. Queste società sono so...